sabato, febbraio 26

Centrale nucleare a Termoli?

Chiedo la vostra attenzione su questa notizia pervenuta grazie a Primonumero: Termoli è nell'elenco dei siti proposti per la costruzione di centrali nucleari.

Mentre durante il 2008 è stato
l’incidente nucleare a Tricastin in Francia, il Ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola annuncia che sono già individuati i siti su cui far sorgere le centrali nucleari italiane e che nella primavera del 2009 sarà indetta la conferenza energetica (organizzata insieme al ministero dell’Ambiente e aperta a tutti gli esperti del settore) con la proposta di un Piano nazionale che sarà poi portato all’attenzione del Parlamento.

Il che, tradotto dal politichese vuol dire che saranno individuati i siti su cui costruire le centrali e che entro un anno ne sarà richiesta l’approvazione al Parlamento. E secondo quanto riferisce equologia iniziano a girare i primi nomi dei siti che ospiteranno le centrali: Monfalcone (Go), Chioggia (Ve), Ravenna, Caorso (Pc), Trino (Vc), Fossano (Cn), Scarlino (Gr), San Benedetto (Ap), Latina,
Termoli (Cb), Garigliano (Ce), Mola (Ba), Scanzano Ionico (Mt), Palma (Ag), Oristano.

Ad un prima analisi dei nomi risulta che Caorso e Trino in pratica saranno riaperte e che le altre sono tutte in zone vicino a corsi d’acqua, ma dico.... non dovrebbero passare in qualche modo sopra un pronunciamento popolare prima di annunciare certe inziative?


1 commento:

rivoluzionemonetaria ha detto...

Avevo scritto un commento esaustivo ma mi s'è perso... bé poco male... riassumerò.
Ai principi del 900 uno scienziato europeo (Nikola Tesla) scoprì che era possibile sfruttare l'energia elettromagnetica della terra nella quantità più opportuna e per qualunque scopo. A distanza di 100 anni siamo ancora intenti nella ricerca dello sfruttamento della pericolosissima energia dell'atomo. Ma qui mi sorge spontanea una domanda... ma siete tranquilli nel sapere che chi ci amministra (e sappiamo di che gentaglia si parla, no?) sia a conoscenza di dove si trovano tonnellate di prodotti ultra-tossici, che se polverizzati nell'atmosfera produrrebbero il cancro a tutti gli abitanti del pianeta? Forse lo stanno anche già facendo, si cerchi la parola chemtrails su google.
Termoli non poteva essere abbruttita solo da un'industria chimica, da una turbogas e da tutta quell'area industriale schiavizzante, puzzolente e cancerogena... no! Ci voleva pure una centrale nucleare.
"Sapere aude!" ...si prenda coraggio sufficiente per usare il proprio intelletto! A Termoli hanno fatto schifezze inimmaginabili (tipo la riforma del piano regolatore con conseguente speculazione edilizia da parte di pochi lestofanti che hanno cementificato pure le ali dei gabbiani) e poi hanno buttato un po' di intonaco su quelle 4 case del centro storico ed ecco che dei lestofanti si sono trasformati in benefattori!
Ma dico io... più fessi di così?! Se si è in grado di capire qualcosa completamente, allora si è in grado di capire qualunque cosa. Solo quello che non si deve sapere non si capisce (la giurisprudenza con più di 370.000 leggi quale uomo la può conoscere tutta?! ...e poi nei tribunali scrivono "La legge non ammette ignoranza... ma andate a ca...re!). Se sapremo non potranno coglierci impreparati, perché bisogna diffidare profondamente di chi ci amministra. Loro non sono lì per usare il buon senso al servizio della collettività, ma per mettercela lì facendoci pagare anche il prezzo della vasellina. Ma questo ormai lo ha capito anche un bambino.
Grazie Gustavo per sensibilizzare i tuoi lettori, ce n'è proprio bisogno.
Ciao ciao...
...Rivoluzione Monetaria!